VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

giovedì 12 luglio 2012

CARO INCENERITORE, MA QUANTO CI COSTI ?


Abbiamo già notato come la TIA, almeno per quanto ne sappiamo, sia già aumentata a Rufina dell'11,2% (ovviamente seguiranno tutti gli altri comuni).

Certo che coprire i circa 55-60 milioni di EURO (se basteranno..... siamo in Italia!! aggiornamento 2013: siamo arrivati, infatti, a circa 90 milioni, sembre se basteranno!) per costruire il NUOVO impianto di incenerimento a Selvapiana......ce ne vogliono di aumenti!!!

Non solo dovremo ripagare i costi di costruzione ( e di gestione poi!!!), ma stiamo già pagando da qualche anno gli stipendi anche ai componenti della nuova società di AER, la AER Impianti Srl costituita nel 2009 appositamente per la costruzione dell'inceneritore ( si potevano risparmiare facendo presentare il progetto ad AER Spa, come già avvenuto in precedenza, e poi fare la consueta VOLTURAZIONE in favore di aer impianti srl!).
  • Dal  sito del comune di Rufina si può vedere che ogni anno AER Impianti SRL ci costa, solo di compensi, circa 72.000 EURO/anno (aggiornamento 2013: adesso al link sopra si vede che i compensi dei componenti del consiglio di aminstrazione, ECCETTO IL PRESIDENTE a cui vanno sempre 22.000 €, sono stati azzerati):

  • Da un articolo del PDL [clicca QUI, pag. 7 - NB: ci dissociamo dal resto dei contenuti che sembrano sminuire il porta a porta, ovviamente dipende anche da chi gestisce il servizio e lo fa funzionare - si veda per esempio Capannori e gli altri comuni virtuosi, ma anche San Francisco!!!], tra l'altro, scopriamo che AER Impianti Srl ha chiuso il bilancio 2011 in negativo per oltre 90.000 euro. Anche questi andranno sicuramente sulle tasche dei cittadini (il rischio di impresa in questo caso...premia chi commette errori di valutazione!). 

  • Nell'articolo sopra si manifestano oltretutto dei dubbi sulle percentuali di RD, in questo caso del comune di Londa, in quanto nel 2011 si era arrivati ad una percentuale del 65% che nel 2012 - per ora- è calata al 60%. Anche se non siamo a fine anno, si comincia a temere di non raggiungere  il 65% entro dicembre 2012 e di vedersi applicata un'addizionale del venti per cento al tributo di conferimento dei rifiuti in discarica a carico dell'Autorità d'ambito, istituito dall'articolo 3, comma 24, della legge 28 dicembre 1995, n. 549, che ne ripartisce l'onere tra quei comuni del proprio territorio che non abbiano raggiunto le percentuali previste (art. 205, comma 3 - d. lgs. 152/2006). Questo ovviamente si riperquoterà su tutti i comuni che non raggiungeranno la percentuale stabilita per legge!

  • Poi ci sono i 250.000 EURO che la provincia ha stanziato sempre al comune di Rufina per elaborare le linee guida per l'inserimento paesaggistico del MOSTRO! ( e anche se vengono dalla Provincia, sono sempre soldi nostri!)
  • Poi c'è la fidejussione per la future operazioni  del nuovo impianto e precisamente per D13 e D15 che ammonta a circa 1.063.240 EURO ( e al momento non abbiamo la cifra per l'attività di D10, cioè l'incenerimento, e se è considerata). Non sappiamo dove abbia questa cifra la società AER Impianti Srl ( forse da qui gli aumenti della TIA??).

  • Poi c'è una nuova richiesta di finanziamento aggiuntivo rispetto a quello già previsto per legge (quello stabilito per legge avrà un valore del 7% del costo dell'investimento), da chiedere alla Regione Toscana da parte del "Patto di Sindacato dei Soci Pubblici di AER Impianti Srl" avvenuto il 25 giugno 2012 ( rintracciabile sul sito del comune di Pontassieve all'Albo Pretorio) . Queste non sono quantificabili al momento, ma serviranno sempre per le mitigazioni ambientali.




  • Oltre ai costi aggiuntivi per la realizzazione di un accesso più funzionale dalla STATALE 67 ( che ovviamente ricadranno in TIA)!!

  • A proposito..... è bene sapere anche che l'indennizzo per DISAGIO AMBIENTALE - ma allora anche i Sindaci riconoscono che ci sarà un disagio dalla costruzione di questo COSO?- sarà probabilmente ridistribuito annualmente per il 60% a Rufina, il 30% a Pontassieve e solo il 10% a Pelago - forse in virtù dell'esposizione agli inquinanti per gli abitanti di San Francesco  (anche questo può far gola???), come si vede dall'immmagine sotto al punto c.


  • Poi ci saranno da aggiungere i costi per la cassa di esondazione, risagomautra dell'alveo e tutti quegli interventi di messa in sicurezza dal fiume SIEVE che ancora non sono quantificabili, ma non saranno certamente pochi EURO!!!!  Messa in sicurezza OBBLIGATORIA per poter costruire!!

  • Più il costo della gestione di AER Spa.

O   INCENERITORE ...............MA  

QUANTO  CI  COSTI  e  COSTERAI ?????