VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

5 OTTOBRE ore 21.00 | proiezione video: LA BUONA STRADA FERRATA

Proiezione nella sala del consiglio di Rufina,
con la presenza della regista Veronica Citi.

Un viaggio lungo la linea della ferrovia nell'anello Valdisieve - Mugello - Firenze, attraverso le parole e l'esperienza di chi lo usa spesso o vorrebbe poterlo usare di più.
Un auspicabile scenario di TRENO METROPOLITANO nell'hinterland fiorentino come alternativa alla mobilità su gomma soprattutto per i pendolari che si spostano maggiormente negli orari di punta di partenze e ritorni, per motivi di studio e lavoro, ma anche per tutti gli altri che vorrebbero raggiungere le loro mete in tranquillità, in modo sostenibile e se possibile con una migliore qualità ed economicità.
Il paradosso di "Downs Thomson" spiegato dal Prof. Alberti ossia come investire in ulteriori e nuove strade possa per assurdo, nel tempo, portare ancora più congestione sia nelle strade esistenti che in quelle nuove. E allo stesso tempo disincentivando l'uso del servizio pubblico si corre il rischio di sempre minori investimenti sul ferro.
Oggi più che mai, il treno diventa, insieme a piste ciclo-pedonali e altre iniziative sostenibili, un filo diretto tra la città di Firenze e un territorio di grandi potenzialità, ma proprio per questo da salvaguardare e rispettare nei suoi elementi di pregio e di possibile attrattiva.

Prodotto dall'Associazione "Vivere in Valdisieve"
Regia, riprese e montaggio: Veronica Citi
Con:
Prof. Francesco Alberti (UNIFI)
Prof. Alessandro Fantechi (AMT Toscana)
Maurizio Izzo (comitato pendolari del Mugello "Attaccati al treno")

giovedì 29 giugno 2017

VENDITA ALL'ASTA "GUALCHIERE DI REMOLE"- COMUNICATO STAMPA


Oggi 29 giugno 2017 alle ore 10,15 in Firenze, presso l’Ufficio Contratti del Comune di Firenze – Piazzetta di Parte Guelfa n. 3, dinanzi alla competente Dirigente e  a due testimoni, alla presenza di un folto pubblico,  si è proceduto alla vendita all’asta con il metodo delle offerte segrete al rialzo del seguente bene immobile: LOTTO UNICO Complesso immobiliare denominato “Gualchiere di Remole”.


Depositata una sola offerta, presentata ieri alle ore 10, 35 da : Coordinamento 20  gennaio, Comitato Oltrarno Futuro, Comitato per Piazza Brunelleschi, Comitato tutela ex Manifattura Tabacchi, Associazione Valdisieve,  Associazione Vivere in Valdisieve,  Cittadini Area  fiorentina.          
L'offerta,  riportata integralmente di seguito, viene debitamente letta e al termine  non ritenuta accettabile.


Al Comune di Firenze - Archivio Generale -Palazzo Vecchio, Piazza Signoria .                   
Oggetto : offerta relativa al complesso immobiliare denominato "Gualchiere di Remole" .

                                                                      Premesso
  • - che le Gualchiere di Remole come tanti altri complessi storici, amministrati vuoi dai  Comuni , vuoi dalle città metropolitane, vuoi dalla Regione, vuoi dallo Stato, fanno parte del nostro patrimonio culturale, cioè di quella identità nazionale e di quella memoria storica con le quali possiamo contribuire a costruire le identità sovranazionali come quella europea;
  • che il patrimonio culturale è proprietà di tutti i cittadini ;
  • che i Governi e le Amministrazioni di turno , anzichè ritenersi  appunto amministratori della cosa pubblica ,continuano a ritenersene proprietari ,  a svendere e privatizzare, ignorando di svendere e privatizzare la nostra memoria storica e non il singolo monumento ;
  • che già nel 2002 la percezione che in proposito  si aveva all'estero di noi era riportata efficacemente nell'articolo di Ute Diehl nella Frankfurter Allgemeine Zeitung "Oggi l'eredità culturale dell'Italia è degradata a mero valore economico, a una risorsa di cui ci si può disfare a piacimento. Ma non c'è nulla che dia la misura dello stato di salute di una società quanto il rapporto che essa riesce ad avere con i propri monumenti e con il proprio paesaggio" (da  S.  Settis, Italia S.p.A. Torino 2002, p. 3).

                                                                   Tutto ciò premesso

- nel ribadire che il patrimonio culturale deve rimanere ai cittadini che ne sono i legittimi proprietari ; 
- considerando la volontà comunque espressa dall'Amministrazione Comunale di procedere con la vendita del complesso di cui all'oggetto ,

                               offriamo la cifra simbolica di un euro

affinché le Gualchiere di Remole siano aggiudicate ai legittimi proprietari, cioè ai cittadini , che ne rimarranno  in tal modo nella piena proprietà .

I  Comitati e le Associazioni

Coordinamento 20  gennaio
Comitato Oltrarno Futuro
Comitato per Piazza Brunelleschi
Comitato tutela ex Manifattura Tabacchi
Associazione Valdisieve
Associazione Vivere in Valdisieve
Cittadini Area  fiorentina 

Firenze  28 giugno 2017                                     
p. contatti - Via del Romito 2 b rosso - 50134 Firenze
----------------------

fonte immagine: http://www.novaradio.info/35447-2/