VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO
17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO.

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

mercoledì 2 marzo 2016

Rossano Ercolini Prossimi tour e presentazione del libro “Non bruciamo il futuro”

Il libro “Non bruciamo il futuro” è andato a ruba!
Esaurito dalla distribuzione è stato
da poco ristampato dalla casa Editrice Garzanti.

Martedì 1° marzo – SETTIGNANO (FI) ore 18.15 presso la Casa del Popolo
Giovedì 3 marzo – VALLE DEL MELA (ME) ore 17 collegamento skype con la partecipazione di Ercolini president di Zero Waste Italy per l’incontro organizzato in merito al referendum sull’inceneritore della Valle del Mela
Venerdì 4 marzo – LECCO ore 21 presso la CGIL Lecco
Giovedì 10 marzo – PESCIA (PT) ore 21 presso la Fabbrica dell’Ossi
Venerdì 11 marzo – SCANDICCI (FI) presso la Parrocchia di San Luca a Vingone
Sabato 12 marzo – ORTUCCHIO (AQ) ore 16 presso la Sala Consiliare del Comune
Sabato 19 marzo – TERAMO ore 20.30 presso la Sala Polifunzionale della Provincia
FORMAZIONE
Il Centro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune di Capannoril’associazione Ambiente e Futuro per Rifiuti Zero in collaborazione con Zero Waste Italy e il Comune di Capannoriorganizzano l’ EDUCATION TRAINING SUI 10 PASSI RIFIUTI ZERO il 24-25-26 marzo 2016 a Capannori (LU). Il corso di formazione, rivolto prevalentemente all’area toscana ma aperto a tutto il contesto nazionale, intende offrire strumenti concreti di attuazione delle buone pratiche RZ ma anche offrire ad attivisti ed amministratori l’opportunità di “respirare” da vicino valori, conoscenze e percorsi che hanno portato a coinvolgere centinaia di comuni ed ampi settori di opinione pubblica nell’applicare i concreti scenari della “rivoluzione Zero Waste”. Leggi il programma
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
ALTRO:
Il 17 marzo il Centro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune di Capannori terrà unworkshop nel villaggio Rondine di Arezzo sulle esperienze Rifiuti Zero.
L’ass. Rondine di Arezzo sarà in visita il 15 marzo a Capannori. Si tratta di una realtà interessantissima. Il Borgo di Rondine, posto sulle rive dell'Arno, ospita una trentina di universitari che vivono lì e che vengono da paesi dove ci sono conflitti, dal Sudan, dalla Palestina ed Israele, dalla Serbia e dalla Bosnia, che nel loro programma di studi hanno voluto inserire il programma Rifiuti Zero.

Questa esperienza è stata candidata al Nobel per la Pace. Nei workshop, che Il centro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune di Capannori organizzerà, è previsto di mostrare come si fanno strumenti musicali dal riuso, i funghi dai fondi del caffè ma anche, ciò che ha più colpito, la progettazione concreta di come organizzare il Villaggio Rondine con i suoi abitanti in “Villaggio a Rifiuti Zero”. Questa esperienza, nata in collaborazione di Zero Waste Europe, vista la sua valenza globale ed internazionale, è davvero interessante e conferma che Rifiuti Zero non parla solo di rifiuti ma di educazione, democrazie e di pace.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
La startup agricola Funghi Espresso, caso studio del Centro di Ricerca Rifiuti Zero del comune di Capannori, lancia la sua campagna di crowdfunding per la costruzione del primo container per la coltivazione di funghi in città.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
NO inceneritori - SI Rifiuti Zero, Notizie Dagli attivisti

ARTICOLI DI APPROFONDIMENTO
Quando la creatività si dimostra caratteristica essenziale
Come dare seconda vita all’usa e getta? Ce lo insegna Roger Ranko che, incuriosito dalla forte presenza in Italia di materiali monouso, inizia negli anni settanta a progettare possibili seconde vite per diversi tipi di materiali che nella sua regione, la Galizia (Spagna), all’epoca non esistevano. Nasce così un progetto di recupero di materie prime seconde che si guadagna uno spazio nel tempo, quello del MAGE, a Sesto S. Giovanni, dove Roger Ranko decide di trasferirsi in maniera definitiva per creare uno spazio aperto all’estro artistico e allo spirito ambientalista dei più creativi. Leggi di più
Educazione e natura: tandem perfetto!
Nasce nel 2005 ad Ostia Antica, in provincia di Roma, l’Asilo nel bosco: un progetto che unisce l’educazione primaria al contatto con la natura e che dal 3 marzo diventerà anche un libro. Sta prendendo piede sempre più in Italia infatti questo nuovo approccio all’educazione primaria che sembra giovare molto ai più piccoli. Per maggiori informazioni visitate la pagina Facebook “L’asilo nel bosco”
Farina scaduta o avanzata: ecco come riutilizzarla!
Avete appena finito di cucinare utilizzando farina e state per gettarla nell’umido o nell’indifferenziato (per i meno fortunati che non vivono in luoghi dove non esiste la raccolta rifiuti porta a porta)? Non fatelo. Ecco come poter riutilizzare in maniera davvero semplice la farina di scarto. Potete trasformarla in colla, in base per automedicazione o come lenitivo per i bimbi: che permette di abbassare il livello di umidità delle zone più arrossate. Per saperne di più...
FONTE: http://www.zerowasteitaly.org/