VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

martedì 15 aprile 2014

LETTERA APERTA AI CANDIDATI SINDACI DEI COMUNI DELLA VALDISIEVE

Pubblichiamo la lettera aperta che abbiamo mandato come RETE VALDISIEVE, in cui si invitano i candidati sindaci, delle prossime amministrative, ad essere chiari e netti nei loro programmi elettorali, sul tema della gestione dei rifiuti e in particolare dell' INCENERITORE DI SELVAPIANA. 
----------------------------------------------------------------------------


Alla cortese attenzione dei
Candidati a Sindaco dei comuni della Valdisieve

Oggetto: Impegno amministrative 2014 per mettere fine alla pratica dell’incenerimento 
                 Verso Rifiuti Zero

Grazie alla continua azione svolta dalla Rete Ambientale Vadisieve, la cittadinanza ha acquisito coscienza del problema e sempre di più chiede agli amministratori atti concreti per uscire dalla logica dell’incenerimento, primo fra tutti la cancellazione del nuovo inceneritore di Selvapiana.
Gli amministratori attuali mostrano un atteggiamento ambiguo: da una parte cercano una via d’uscita da questa scelta, dall’altra si tengono aperte le strade per mantenerla in vita, nonostante sia ormai un fatto acquisito che le pratiche virtuose non solo sono possibili, ma sono l’unica strada per affrontare la questione dei rifiuti.
Pertanto la Rete invita i candidati alle prossime elezioni amministrative, se la loro volontà è effettivamente quella di non costruire il nuovo “mostro”, di scriverlo nero su bianco nei propri programmi in modo da fugare ogni dubbio, indicando: 

  1. l’abbandono definitivo della pratica dell’incenerimento;
  2. l’adozione con delibere ufficiali della strategia RIFIUTI ZERO, con tutto quello che la stessa comporta a partire dal NO all’impianto di Selvapiana che ne rappresenta il primo passo e senza ricorrere all’incenerimento per i rifiuti residui, così come prevede la “Carta di Napoli”, in modo da non scaricare il problema su altri impianti;
  3. L’avvio fin da subito la creazione di nuovi centri di riuso e recupero sul nostro territorio come passo qualificante della strategia RZ;
  4. In conseguenza dei punti precedenti, l’impegno ad opporsi con ogni mezzo alla costruzione del nuovo inceneritore e a compiere ogni passo per sua cancellazione definitiva dai Piani Interprovinciale, Regionale e di Ambito. 
La popolazione della Valdisieve sa che il tema ambientale, e l’inceneritore in particolare, sono
capaci di spostare in maniera consistente il voto di primavera, così come è un punto fermo il fatto che nessun rilancio economico, occupazionale e sociale sarà possibile se non si abbandona quanto prima la sciagurata pratica dell’incenerimento.  Se questi punti non saranno chiaramente espressi nei programmi sarà evidente che le dichiarazioni sul superamento dell’inceneritore di Selvapiana sono solo le solite chiacchiere pre-elettorali.

La Rete Ambientale Valdisieve fino da ora invita la cittadinanza a non dare la propria fiducia col voto ai candidati ed alle liste che non inseriscano con chiarezza questi obiettivi nei loro programmi e si adoprerà per una puntuale e capillare informazione sull’argomento.

Cordiali Saluti.

Rufina, 15 Aprile 2014





--------------------------------------------------------------------------
Questi i candidati per ora conosciuti a cui abbiamo mandato la mail (ad alcuni è stata consegnata a mano, mentre di alcuni non sappiamo e  non abbiamo l'indirizzo) - in ordine casuale- :

PER PONTASSIEVE
Alessandro Borgheresi - Simone Gori  - Monica Marini

PER RUFINA
Mirko Margheri - Mauro Pinzani - Roberto Boninsegni - 

PER PELAGO

PER LONDA
Aleandro Murras - Tommaso Quoretti - 

PER DICOMANO
Aldo Nuzzo - Stefano Passiatore -