VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

martedì 2 luglio 2013

RIFIUTI IN EUROPA, APERTA CONSULTAZIONE PUBBLICA DALLA UE

ScreenHunter_11 Jul. 02 16.18“La Commissione europea ha aperto una consultazione pubblica sulla gestione dei rifiuti in tutta Europa. I risultati della consultazione pubblica contribuiranno all'elaborazione di una proposta legislativa nell'ambito della revisione della politica in materia di rifiuti”. Lo fa sapere Andrea Zanoni, eurodeputato IdV e membro della commissione ENVI Ambiente al Parlamento europeo. “L'Italia è da sempre l'imputato numero uno in Europa per la mala gestione dei rifiuti. Tra discariche illegali, conferimenti di rifiuti pericolosi in siti non appropriati e l'incenerimento di rifiuti in cementifici e inceneritori, stiamo avvelenando il nostro ambiente, la nostra aria e la nostra stessa salute”. “Invito cittadini, associazioni e autorità pubbliche ad esprimere le proprie opinioni fino al 10 settembre 2013 – afferma Zanoni – I risultati della consultazione pubblica contribuiranno all'elaborazione di una proposta legislativa nell'ambito della revisione della politica in materia di rifiuti. L'attuale normativa europea sui rifiuti definisce gli obiettivi sul riutilizzo e di riciclaggio dei rifiuti e di riduzione dello smaltimento nelle discariche, stabilendo che entro il 2020 debbano essere riciclati o riutilizzati il 50% dei rifiuti urbani e domestici e il 70% dei rifiuti da costruzioni e demolizioni. Ma a noi non basta. Bisogna intervenire alla base, riducendo la produzione stessa di rifiuti, aumentare il riciclo e il riutilizzo, abolire l'incenerimento e tutte le discariche entro il 2020”.
La consultazione, disponibile solo in inglese è divisa in tre parti: singoli cittadini, Ong e associazioni, industrie e accademici. Le risposte dei cittadini verranno tenute in considerazione da Bruxelles nella stesura della normativa riguardante questo delicatissimo argomento.

Questa la pagina per poter intervenire alla consultazione

http://ec.europa.eu/yourvoice/ipm/forms/dispatch?form=wastetargets