VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

venerdì 20 luglio 2012

CONSEGNATE 1500 FIRME ANCHE AL SINDACO DI PELAGO

COMUNICATO

CONSEGNATE 1500 FIRME ANCHE AL SINDACO DI PELAGO

IL 14 luglio 2012, una rappresentanza dell’Associazione Valdisieve, del Comitato Valdisieve e di Vivere in Valdisieve ha consegnato al Sindaco di Pelago 1.500 firme di cittadini della Valdisieve che si oppongono alla costruzione del MEGA INCENERITORE nel bel mezzo della nostra valle e chiedono di prendere in considerazione le alternative per una gestione responsabile del ciclo dei rifiuti.

A inizio di incontro sono stati letti gli articoli della Costituzione Italiana art. 9, 2° comma:
la Repubblica…… tutela il paesaggio e il patrimonio  storico e artistico della Nazione…”
e 32: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività…..” e l’art. 41 in cui si parla dell’attività economica che non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale e recare danno alla sicurezza.  

Nel corso dell’incontro sono stati ricordati tutti gli argomenti contrari alla costruzione dell’inceneritore e a favore di pratiche più virtuose, più compatibili e più convenienti dal punto di vista economico.
Si è anche dichiarato di comprendere la difficoltà degli amministratori a cambiare decisioni prese tanti anni fa, ma si è fatto notare che si tratta di decisioni vecchie, basate su tecnologie obsolete e ormai smentite anche dagli organi di governo dell’Europa.
Sono state infine esposte alcune cifre che dimostrano come la quantità di rifiuti da smaltire nella nostra zona non giustifichi il progetto del nuovo inceneritore.

E’ stata avanzata la richiesta al Sindaco di farsi interprete delle preoccupazioni e della volontà dei cittadini e di considerare quelle ALTERNATIVE che sono già ampiamente praticate in Italia e in Europa.

La risposta del Sindaco è stata molto sfumata.
Se da una parte ha preso l’impegno a trasmettere la petizione e le firme all’Unione dei Comuni, di cui è presidente per il semestre attuale, e alle autorità provinciali e  regionali, non ha manifestato una chiara presa di posizione sull’inceneritore e sulle domande poste dai cittadini.


ASSOCIAZIONE VALDISIEVE   assovaldisieve@gmail.com  -
COMITATO VALDISIEVE  comitatovaldisieve@libero.it  - 
ASS. “VIVERE IN VALDISIEVE” vivereinvaldisieve@libero.it -