VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO
20 OTTOBRE a Molino del Piano: ore 19.00 Apericena a Km zero, a seguire parliamo di Economia Circalare e Rifiuti Zero con ROBERTO CAVALLO

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

lunedì 11 giugno 2012

VOLERE è POTERE!

Se solo si volesse si potrebbero intraprendere tante di quelle azioni virtuose, sulla gestione dei rifiuti, che alla fine anche gli amministratori della Valdisieve, dovrebbero ammettere che si poteva fare senza INCENERIRE!
Invece le decisioni prese, e riconfermate nel 2012 con il Piano Interprovinciale dei Rifiuti - con le dovute attenuanti per le scelte operate 40 anni fa - non si vogliono cambiare nel modo più assoluto che si possa immaginare!

A Capannori intanto ci si avvicina a scarti zero ( slogan che tanto può piacere a chi non piace quello di "rifiuti zero").
A Capannori si sta arrivando vicino allo ZERO per quanto riguarda l'organico (che si attesta intorno all'1,85% per le utenze domestiche e lo 0% per le utenze non domestiche - bar ecc), la plastica da imballaggio (lo 0,26% per le utenze domestiche e il 12,61%,
Prossimi allo zero sono anche, nelle abitazioni, il cuoio, le pelli e le gomme (0,63%) e altri materiali come il vetro (0,63%) e il legno (1,22%).
A Capannori VOLERE ha significato che si è potuto scegliere una strada diversa.
Strada che porta a diminuire la TIA, ma anche a poter scegliere partecipatamente a cosa destinare alcune delle entrate dovute alla vendita di materia prima seconda (MPS).
Altre info su Capannori:
«Rifiuti zero»: un movimento contagioso attraversa l’Italia – dal Corriere della Sera
Proseguono gli studi e le ricerche per l’Eolico di Capannori
“Naturalmente…crescerò” Il legame tra natura e i bambini
A Capannori quattro riconoscimenti per le pratiche ecologiche
ALERR e SEVAS: Strumenti di politica energetica ed ambientale
Terminata la bonifica della discarica di S.Ginese
Inaugurato a Lammari il nuovo Parco “Natale Menicucci”
Al via le Eco-Sagre di Capannori
Bioedilizia, esperienze e buone prassi alla Tenuta Dello Scompiglio di Vorno
‘Oil for nothing’: una mostra a Capannori sulle vittime nigeriane del petrolio
Inizia il 14 giugno un corso di educazione alla relazione con i cani
Multinazionali, ecco il dossier del Centro Nuovo Modello di Sviluppo
Mani Tese apre il cantiere di Finale Emilia ai terremotati
Terremoto: a 30 km dall’epicentro, il Governo voleva costruire una centrale nucleare
Incentivi auto elettriche 2012 presto in arrivo
Rigenerazione sostenibile degli edifici: riqualificare l’esistente per combattere gli sprechi e la crisi edilizia
Finanza mafiosa

(link tratti dalle news di Ciacci Magazine)