VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO
17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO.

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

venerdì 29 giugno 2012

Comunicato stampa Italia Nostra Firenze

Comunicato stampa Italia Nostra Firenze
Firenze 20-6-2012
 
   Nella Conferenza dei servizi sull'inceneritore della Rufina tenutasi il 27 giugno, la Provincia di Firenze ha concluso la Conferenza AIA (autorizzazione integrata ambientale) con parere positivo. A chi ne ha che ne ha fatto richiesta: l'associazione Valdisieve, non daranno le copie del verbale (come già le integrazioni consegnate da Aer in maggio 2012) fino a dopo il rilascio dell'Atto di AIA  la Provincia - forse ha decretato il diniego dell'accesso agli atti fino alla fine della procedura: la trasparenza degli atti amministrativi è alquanto opaca!
L’approvazione in Conferenza dei Servizi del piano per l’ampliamento dell’inceneritore di Rufina - ma non si può parlare solo di ampliamento, dato che quello previsto è 8 volte più grande dell'esistente- dimostra che quella parte della legge che concedeva deroghe per la realizzazione d’impianti per il trattamento dei rifiuti in aree esondabili era ad hoc, una vera e propria norma per costruire il nuovo inceneritore della Rufina in alveo della Sieve. Una norma contenuta in un provvedimento di legge, approvato il mese scorso, che interveniva a modificare la finanziaria regionale, concedendo deroghe a quella che doveva essere l’assoluta inedificabilità in aree ad alto rischio idraulico. Una legge approvata in Regione Toscana solo qualche mese fa, all'indomani delle alluvioni in Lunigiana e dell'isola d'Elba, che hanno provocato molti morti e gravissimi danni.
Italia Nostra Firenze e Assovaldisieve, che hanno già vinto un ricorse al Tar della Toscana contro questo nuovo inceneritore, e che ora sono in attesa della sentenza del Consiglio di Stato per un Ricorso incidentale, insieme a l'associazione Vivere in Valdisieve
avevano inviato una lettera e ai membri della commissione Ambiente a tutti i Consiglieri regionali per scongiurare l'approvazione di questa norma, che è invece stata approvata con pochi voti contrari e diversi astenuti.
 
Mariarita Signorini  
responsabile comunicazione Italia Nostra Toscana      
membro della Giunta
e del
gruppo di lavoro energia
del Consiglio nazionale d'Italia Nostra