VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

lunedì 7 maggio 2018

#sbloccaitaliagameover: COMUNICATO STAMPA del 4 Maggio 2018


Pieno successo per la conferenza stampa alla Camera dei deputati sulla Campagna #SbloccaItaliaGameover

Si è svolta stamattina alle 11,30 la prima conferenza stampa, con una entusiastica grande partecipazione, per illustrare lo straordinario risultato ottenuto con l’Ordinanza del 24 aprile u.s. con cui il TAR Lazio, come da noi richiesto espressamente in subordine all’annullamento del Decreto attuativo, rimette alla Corte di Giustizia Europea il giudizio di merito sulle questioni pregiudiziali da noi sollevate nel ricorso sulle evidenti difformità tra le norme europee (Direttive 2008/98/CE e 2001/42/CE) e quanto stabilito nella Legge 133/2014 ex Sblocca Italia.
Tali evidenti contrasti sono stati evidenziati dal TAR Lazio e rinviati per competenza sul merito sia sul mancato rispetto della corretta gerarchia di trattamento dei rifiuti, dato dalla previsione del Piano nazionale per potenziare i 40 impianti esistenti che per costruire i nuovi 8 inceneritori nel Centro-Sud, che sulla mancata esecuzione della Valutazione Ambientale Strategica V.A.S., sempre prevista in caso di programmi o piani statali di gestione rifiuti che hanno impatto sull’ambiente e la salute ma del tutto ignorata dal Ministero dell’ambiente con motivazioni risibili.
Sono stati approfonditi nella relazione di apertura di Massimo Piras (coordinatore del Movimento Legge Rifiuti Zero per l’economia circolare aps, presente anche l’ass. nazionale VAS Onlus con Rodolfo Bosi) gli aspetti di merito legati alla corretta attuazione delle Direttive europee ed il totale capovolgimento nello Sblocca Italia dei principi alla base dell’Economia circolare.
Gli interventi nel merito giuridico sono stati tutti di alto livello, a cura del prof. Federico Pernazza - del prof. Antonello Ciervo – dell’avv. Carmela Auriemma, e tutti concordi nel definire la portata del tutto straordinaria di questa Ordinanza che consentirà, laddove siano confermati tali insanabili contrasti dalla Corte di giustizia europea, non solo di annullare il Decreto attuativo italiano ma soprattutto di emettere una sentenza definitiva ed immediatamente attuativa per tutti i paesi della Comunità Europea sul ruolo residuale dell’incenerimento nel paradigma dell’Economia circolare.
Pienamente concorde con questa straordinaria nuova apertura e con gli effetti futuri per la tutela della salute e dell’ambiente l’intervento della dott. Patrizia Gentilini – per ISDE Italia Medici per l’ambiente e delle delegazioni delle associazioni ricorrenti (Comitato donne 29 agosto di Acerra NA ed ass.ne Mamme salute e ambiente di Venafro IS) e di quelle aderenti come la Rete Rifiutiamoli della Valle del Sacco RM-FR e altri Comitati e coordinamenti dalla Lombardia e dal Molise.
E’ stato sottoscritto da tutte le organizzazioni presenti il testo di una mozione al parlamento italiano, per l’annullamento del DPCM 10-8-2017, ed al parlamento europeo per il supporto politico alla sentenza in itinere, consegnata ai rappresentanti alla Camera dei gruppi LeU e M5S.

                   Per info: www.leggerifiutizero.org                    Email:  leggerifiutizero@gmail.com
---------------------------------------------------------------------------------------------------
Grande successo della CONFERENZA STAMPA "SBLOCCA ITALIA GAMEOVER" del 4 maggio alla Camera dei Deputati.
Inviamo il Comunicato Stampa e la foto di gruppo dei presenti e vi chiediamo di inserire nei vostri articoli il seguente hashtag #sbloccaitaliagameover
Ciò in quanto stiamo lanciando una Campagna virale di supporto, partendo dallo straordinario successo del ricorso al TAR Lazio del nostro Movimento e delle associazioni aderenti con l'Ordinanza del TAR Lazio del 24 aprile https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/DocumentViewer/index.html?ddocname=SN3VWPRYG2NUBSLL5SSERELSBE&q  , che stiamo già lanciando sui social (pagina facebook Movimento Legge Rifiuti Zero) e sul nostro canale YouTube (Legge Rifiuti Zero) https://www.youtube.com/channel/UCNBKL5SSos-47Vn5fjFGaXg in cui stiamo pubblicando un VIDEO di testimonianze che si estende sempre di più con altri portavoce e militanti da tutta Italia.
Seguiteci e nelle prossime ore troverete sul nostro canale tutti i VIDEO integrali della Conferenza Stampa, con le quattro relazioni principali (la mia di apertura generale e le tre del prof. Pernazza - prof. Ciervo - avv. Auriemma sul merito giuridico del gruppo legale) e quelli degli interventi dal pubblico (tra cui quello tecnico dell'ing. Rosso nostro consulente e quello della dott.ssa Gentilini per Isde Italia Medici per l'ambiente) ed il mio di chiusura con la consegna della Mozione ai gruppi LeU ed M5S per l'annullamento del DPCM del 10-8-2017 sul piano nazionale inceneritori.
Stiamo inoltre verificando tutti i passaggi giuridici per accelerare la fissazione dell'udienza a Lussemburgo e per creare un pressing rispetto ai gruppi presenti nel Parlamento Europeo, dato che laddove sia a noi favorevole la sentenza della Corte di giustizia farà "giurisprudenza" in ambito europeo sul ruolo obsoleto e del tutto residuale dell'incenerimento rispetto al paradigma dell'Economia Circolare.
Inviamo anche una sintesi dell'Ordinanza pubblicata sul sito Giustizia Amministrativa che ne mette in risalto i punti salienti
https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/Approfondimenti/Rifiuti/TarLazio24aprile2018n.4574/index.html
Vi invitiamo ad inviare i link degli articoli pubblicati sul punto, od i richiami specifici al tema rifiuti, chiedendovi sempre di citare la fonte del ricorso originario che ha conseguito il risultato straordinario e che fà capo al nostro Movimento nazionale ed alle associazioni aderenti e ricorrenti insieme a noi.