VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO
20 OTTOBRE a Molino del Piano: ore 19.00 Apericena a Km zero, a seguire parliamo di Economia Circalare e Rifiuti Zero con ROBERTO CAVALLO

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

lunedì 7 novembre 2016

MONTEBONELLO: "UN’OCCASIONE PERSA"

Domenica 29 ottobre una bellissima serena giornata di sole ha fatto confluire in P.za Pertini  a Montebonello (Pontassieve) un gran numero di cittadini locali e non solo, per una manifestazione denominata SMARRONATA e organizzata dalla locale associazione La Compagnia della Torre .
La piazza circondata dai banchini del mercatino, il banco di distribuzione delle “bruciate” (con offerta libera) e quello con la “fettunta” e  il panino con il “bardiccio”.
I bimbi allegri a vociare e a divertirsi sui giochi del giardino. Un’atmosfera serena e, fortunatamente, un’occasione ancora fruibile in questo lungo periodo di depressione economica e non solo.
Gli altoparlanti diffondono gli interventi di un signore che intrattiene in modo molto cordiale i cittadini presenti: il tono è confidenziale e probabilmente è del luogo ed è abituato a parlare in pubblico.  
Tutto bene, direte........ e  invece no, a causa della situazione illustrata dalla foto che vedete qui sotto.
Montebonello – Smarronata – 29 ottobre 2016

La visione di quel raccoglitore di rifiuti che ostentava, in compagnia di altri due o tre bidoncini simili, la totale indifferenza degli organizzatori per l’aspetto ecologico di una Raccolta Differenziata (RD) dei rifiuti prodotti quel pomeriggio e la limpida dimostrazione di quanto si sia ancora in alto mare per una completa presa di coscienza collettiva del problema che stiamo spostando sulle spalle di quei bimbi che giocavano li vicino.

Mi sto già arrabbiando per questa indifferenza globale quando riconosco che il gentile Signore al microfono è il Vice Sindaco e Assessore all’ Ambiente del Comune di Pontassieve. L’ho conosciuto recentemente durante un Consiglio Comunale ove difendeva due mozioni sulla gestione dei rifiuti che come ambientalisti non condividevamo totalmente (una lunga storia di battaglie nostre contro un Inceneritore a Rufina e una gestione pluriennale molto deficiente dei rifiuti stessi).

E così realizzo in un colpo solo che non si può pretendere più di tanto da CHI, eletto in quella posizione importante per l’Amministrazione del Bene Pubblico, non abbia nella sua cultura la capacità di cogliere un’occasione come la “Smarronata” per organizzare una piccola Raccolta Differenziata abituando i cittadini presenti, più o meno consapevoli, al concetto di avvicinarsi il più possibile al recupero del 100% dei materiali oggetto di rifiuto in una simil “raccolta Porta a Porta” effettuata direttamente in quella piazza, in modo che questi eventi possano diventare un momento di educazione ed essere soprattutto sostenibili anche da questo punto di vista.
Era sufficiente fare installare nella piazza i contenitori che vedete più sotto per dividere:

- Pericarpo (bucce) delle castagne   – Organico MARRONE ; 
- Carta dei sacchetti                          – Carta GIALLO; 
- Piatti di Plastica  e Lattine Bibite  – Multimateriale BLU ;


E’ stata proprio un’OCCASIONE PERSA da parte dell’Assessore all’Ambiente di Pontassieve nel non utilizzare quell’iniziativa per fare un’ottima facile propaganda a COSTI ZERO a favore di una  politica di gestione responsabile dei rifiuti, con una dimostrazione sul campo di quanto ci si possa avvicinare davvero a una politica di RESIDUI ZERO (meglio conosciuta come RIFIUTI ZERO).

Al termine della giornata qualcuno avrà avuto il compito improbo di raccogliere TUTTI quei rifiuti, anche da terra, e li avrà gettati in un bel cassonetto di INDIFFERENZIATA.
E fortunatamente si era a Montebonello ove, come a Rufina, AER effettua la RD Porta a Porta e quindi non esistono nel centro abitato i cassonetti dell’Indifferenziata con “l’e-gate”; altrimenti si sarebbe guardato intorno e, non avendo con sé la famigerata chiavetta, li avrebbe potuti gettare, per esempio, nel cassonetto MARRONE dell’ Organico  facendo così un doppio danno.

E così il nostro Assessore anziché dimostrare che in quel giorno era possibile una RD al 100% ha lasciato fare e il tutto sarà finito al 100% nell’Indifferenziata che contribuirà, assieme a tanti altri episodi simili, a far crescere il costo della TARI!

Mentre mi sto dispiacendo per l’OCCASIONE PERSA e per la carenza di sensibilità del mio Assessore, mi trovo vicino a una giovane Signora che sta fumando: poco prima di terminare la sigaretta noto che tira fuori dalla borsetta un piccolo oggetto cilindrico. Lo apre ruotando il coperchio e vi spegne la sigaretta, inserendo la cicca al suo interno. Lo richiude e lo ripone in borsetta. Mi presento e le faccio i miei migliori complimenti e la ringrazio per i sette anni di inquinamento che il suo gesto ha risparmiato all’ambiente. Le faccio notare le contraddizioni di quanto sopra e quanto di quei rifiuti alimenterà il business che sta dietro all’ipocrisia criminale degli Inceneritori e lei gentilmente annuisce e concorda. Ci salutiamo sentendoci complici di una sensibilità, ahimè, minoritaria.


Fernando Romussi
Presidente Associazione Valdisieve  Presidente