VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO
20 OTTOBRE a Molino del Piano: ore 19.00 Apericena a Km zero, a seguire parliamo di Economia Circalare e Rifiuti Zero con ROBERTO CAVALLO

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

martedì 2 agosto 2016

PER ZERO WASTE ITALY LIVORNO E’ UN CASO NAZIONALE

da Patrizia Lo Sciuto | Ago 2, 2016 | NEWS | 0 Comments
Comunicato stampa

Il presidente di Zero Waste Italy e coordinatore del Centro Ricerca Rifiuti Zero, Rossano Ercolini, parteciperà ad una conferenza stampa giovedì 4 agosto alle ore 16.00 presso l’Emporio solidale in via S. Francesco n. 30, per esaminare le criticità del piano industriale di Aamps legato al concordato, così come emerse nelle linee guida diffuse nei giorni scorsi dall’azienda, e proporre alternative nell’ottica della strategia Rifiuti Zero.
Livorno rappresenta infatti un caso unico in Italia: da una parte si chiede ai cittadini un impegno costante nella raccolta differenziata, programmando l’estensione del sistema porta a porta in tutta la città entro pochi mesi, e dall’altra si intende sfruttare la conseguente diminuzione dei conferimenti di rifiuti indifferenziati all’inceneritore raddoppiando le tonnellate da incenerire provenienti da fuori città, annullando così ogni vantaggio ambientale e a favore della salute della popolazione.
L’operazione non sembra giustificabile neanche dal punto di vista finanziario, visto che gli incassi dall’incenerimento, anche se raddoppiati, non basterebbero a coprire i costi sostenuti per il suo funzionamento, quindi non produrrebbero gli ipotetici ricavi con cui sostenere il piano di concordato.
Zero Waste Italy conferma la propria disponibilità a collaborare gratuitamente con il Comune di Livorno e l’Aamps per la formulazione di un progetto, finanziariamente sostenibile, di progressivo spegnimento dell’inceneritore, da iniziare entro la fine del mandato amministrativo.
Gli organi di informazione, le associazioni, le forze politiche e la cittadinanza sono invitate a partecipare.
Zero Waste Italy