VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO
20 OTTOBRE a Molino del Piano: ore 19.00 Apericena a Km zero, a seguire parliamo di Economia Circalare e Rifiuti Zero con ROBERTO CAVALLO

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

sabato 8 agosto 2015

SI A RIFIUTI ZERO NO ALL'INCENERITORE DI CASE PASSERINI



La conferenza dei servizi tenutosi oggi presso l'ex sede della Provincia di Firenze, oggi ha espresso parere favorevole all'autorizzazione ambientale per la costruzione dell'impianto d'incenneritmento di Case Passerini. 

Espriamo forte rammarico di fronte a questa scelta che autorizza la società Q-thermo ad iniziare i lavori per la costruzione dell'inceneritore di Case Passerini, che brucierà i rifiuti della piana di Firenze emettendo emissioni dannose e scorie pericolose che impaterranno sul delicato equilibrio ambientale della piana. Inoltre questo folle progetto qualora venisse autorizzato bloccherà le buone pratiche per una riduzione dei rifiuti e per una corretta raccolta differenzianta, in quanto l'impianto dovrà bruciare determinate quantità di rifiuto per poter assicuarare il giusto rendimento economico. Qualora i rifiuti non dovessero bastare per mantenere in moto l'inceneritore, con l'attuale art. 35 dello sblocca Italia, la società Q-Thermo potrà importare rifiuti da fuori regione come sta accadendo in questi giorni nella vicina Emilia-Romogna in impianti gestiti dalla stessa Hera partner della società Q-Thermo insieme a Quadrifoglio. 

Notiamo che i decisori politici, tra cui Dario Nardella (sindaco di Firenze e presidente dell'area Metropolitana), braccio destro di Matteo Renzi, hanno finto un dialogo con la popolazione, quando ormai la decisione da un punto di vista politico era stato già preso da tempo. 
Pensiamo che il confronto democratico per un'opera così impattante sul territorio, debba essere discussa prima della sua approvazione e non dopo, dando la possibilità di valutare le possibili alternative. Invece ancora una volta si è scleta la via del decisionismo, infischiandonese altamente del confronto con la popolazione, a scapito della partecipazione tanto sbandierata a livello regionale e promossa con apposite leggi regionali (LR 46/2013- 69/2007). 

Dopo il si di oggi da parte di Arpat, Città Metropilitana e ASL, si sono spezzate le specasranze di un confronto civile e partecipato dove istituzioni e popolazione civile potevano confrontarsi per trovare possibili soluzioni e si è scelto di dare il via ad un impianto che per 30 anni emetterà veleni nella piana fiorentina e bloccherà le buone pratiche e una corretta gestione dei rifiuti. 

Ci opporemo con tutte le nostre forze per bloccare quest'impianto, andando nelle scuole, sensibilizzando la popolazione, organizzando eventi ed iniziative e se ncessario mettendo direttamente i nostri corpi di fronte alle ruspe. 

SI A RIFIUTI ZERO NO ALL'INCENERITORE DI CASE PASSERINI

--
Antonio Di Giovanni
Co-founder Funghi Espresso
Tel-mobile:3297490279



Fa parte del team operativo del Centro di Ricerca Rifiuti Zero di Capannori