VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO
20 OTTOBRE a Molino del Piano: ore 19.00 Apericena a Km zero, a seguire parliamo di Economia Circalare e Rifiuti Zero con ROBERTO CAVALLO

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

giovedì 17 ottobre 2013

IL CASO DELL'INCENERITORE DI SELVAPIANA A TELE IRIDE

Dal minuto  2.20 circa  potete rivedere la trasmissione di ieri sera MALACODA di Tele Iride.
In studio l'Assessore all'ambiente del Comune di Pontassieve, Pasquini Leonardo, e
Mariarita Signorini membro della Giunta e del gruppo di lavoro energia del Consiglio Nazionale d'Italia Nostra, vicepresidente e responsabile comunicazione della sez. di Firenze.  



LInk Originale: http://www.teleiride.tv/video/malacoda-161013

Nel video sopra si accenna ad una affermazione del SINDACO di Pontassieve Marco Mairaghi che avrebbe fatto richiesta ai comuni di Pontassieve, Rufina ecc, affinchè, con l'accordo degli altri comuni della provincia fiorentina, fosse richiesta l'eliminazione dell'inceneritore di Selvapiana.

Il video è questo sotto, dal minuto 12.50 circa (nei minuti precedenti si parla dei lavori di adeguamento della Piscina comunale di Pontassieve).


Link Originale: http://www.teleiride.tv/video/malacoda-250913

sotto una trascrizione riassuntiva (non integrale) di quanto affermato:
Mairaghi: Sto seguendo la questione per conto di tutti i comuni della toscana. L'ANCI toscana insieme alla Regione ha preparato il Piano Regionale dei Rifiuti (PRR) che conferma sia Case Passerini che Selvapiana per l'Ato Toscana Centro (ATC), però fissa nuovi obiettivi per le RD , per l'incenerimento e per il residuo.
La riflessione che IO ho introdotto, che ho proprio fatto io alla Provincia e agli altri comuni dell'ATC, è quella di dire ma perchè non proviamo a dare anche noi un contributo sul fatto che gli obiettivi prevedono il 70 % di RD e il 20 di incenerimento?
La proposta dei comuni dell'area fiorentina è quella di dire che se noi facciamo tutti e 9 gli impianti previsti dalla Regione anzichè al 20 % di incenerimento andiamo al 31%.
La proposta che abbiamo avanzato è che anzichè 9 se ne facciano 4 o meglio, con 4 che sono: livorno Scarlino e Poggibonzi, sarebbe  sufficiente UNO solo nell'area fiorentina. Non è deciso se è più utile fare Selvapiana o Case Passerini.

Alessandro Borgheresi (consigliere com. pontassieve PDL): stupisce che Pontassieve ha un tasso di RD altissimo (al 72%). Possiamo tranquillamente arrivare in tutto il territorio comunale al 90%. La domanda banale è se facciamo un megaimpianto nella valdisieve, di cui noi abbiamo pochissimi rifiuti, di chi sono questi  rifiuti che si andranno a incenerire? Visto che comunque l'impianto quando funziona deve funzionare a regime. Quindi se non vengono da noi, dalla toscana, da dove vengono?

Mairaghi: Selvapiana era stato progettato considerando che tutto il territorio del Valdarno e della Valdisieve dovevano già essere al 65% di RD. Non siamo lontani dal 70% dell'obiettivo regionale. Quindi Selvapiana se verrà fatto brucerà i rifiuti che derivano da quello che rimane dalle raccolte differenziate.
Siccome la Regione ha cambiato gli obiettivi e fissa il 20% per l'incenerimento, i comuni della provincia di Firenze devono perseguire quegli obittivi lì. In proviincia di firenze non serve fare Case Passerini e Selvapiana e dobbiamo decidere qual'è quello migliore da fare. Ovviamente se è d'accordo il resto della Toscana.

Giornalista: Per quello che povrebbe ricevere rifiuti da altre ATO?

Mairaghi: no questo assolutamente no, è vietato dalla legge. Se si discute in un ottica di Firenze, Prato e Pistoia, la Regione riconferma tutti e due gli impianti, ma se facciamo un ragionamento a livello regionale, gli impianti che ci sono in Ato Sud, Costa e Centro, ce la facciamo senza Selvapiana. Ovviamente i rifiuti della Valdisieve dovranno esser bruciati da altre parti (ato sud). Passare da un obiettivo provinciale ad un obiettivo regionale si può decidere di non fare o Selvapiana o Case Passerini a seconda di quello che è più utile.