VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

giovedì 17 ottobre 2013

GESTIONE RIFIUTI VERSILIA - ATO COSTA: DIFFIDA STRAGIUDIZIALE

DIFFIDA STRAGIUDIZIALE

Oggetto: conferma società mista e piano straordinario

La Rete Ambientale della Versilia composta da: Associazione per la Tutela Ambientale della Versilia, Amici della terra Versilia, Co.As.Ver., Comitato Capezzano Vive, Comitato dalla parte del cittadino Forte dei Marmi,Comitato Marco Polo, Comitato Pedona Ambiente e Salute, Comitato Salviamo Viareggio, Italia Nostra Versilia, e Medicina Democratica sezione di Viareggio; Il Comitato Non Bruciamoci Pisa; Il Comitato No Inceneritore verso Rifiuti Zero Livorno; WWF Sezione di Lucca, tutti in persona dei rispettivi legali rappresentanti pro tempore,

PREMESSO CHE:

1) L’Autorità per il servizio di gestione rifiuti urbani (Comunità d’Ambito abrogata con effetto 01/01/2012 L.R. 69 del 28/12/2011 e sostituita dalla Autorità d’Ambito), in forza dell’articolo 23 bis comma 2 lett. b) del D.L. 112/2008, norma abrogata per effetto di referendum popolare del giugno 2011, ha costituito in data 16 dicembre 2011 una società destinata a divenire società mista pubblica privata (cosiddetta “New-co” ) e a cui verrà affidata anche la gestione della raccolta differenziata dei rifiuti urbani sul territorio delle province di Massa, Lucca, Pisa, Livorno.
2) L'art. 201 c. 4 lett. A del D. Lgs. 152/06 indica come nel servizio di gestione integrata dei RU, la raccolta differenziata sia un'attività di competenza dell'Autorità in indirizzo.
3) Gli artt. 181 e 183 bis richiamano le competenze dei Comuni in materia e l'art. 198 le riconferma ma “fino all´inizio delle attivita´ del soggetto aggiudicatario della gara ad evidenza pubblica indetta dall´Autorita´d´ambito”.
4) la normativa nazionale e comunitaria ha chiarito come le priorità gestionali in materia di rifiuti, tra cui è preponderante la RD, rappresentino per l'amministrazione locale l'opportunità di esercitare un'attività remunerativa.
5) L'art. 182 bis del predetto testo unico in materia ambientale, istituito dal più recente D. Lgs. 205/10, al c. 1, richiamando i principi di autosufficienza e prossimità istitutivi degli ATO, indica come lo smaltimento ed il recupero dei RU siano attuati con il ricorso ad una integrata e adeguata rete di impianti, mentre non si fa esplicito riferimento alla RD. 6) La questione si pone quindi non sulle competenze organizzative e di pianificazione che certamente spettano all'Autorità in indirizzo ma sulle prerogative che la normativa -finalizzata al recupero e al riutilizzo in uno scenario di libera circolazione delle merci- pone in capo all'amministrazione locale, anche nella considerazione delle possibili responsabilità personali di carattere contabile e giudiziario degli amministratori pubblici,

DIFFIDANO

l' Autorità per il servizio di gestione rifiuti urbani in persona del Presidente Marco Filippeschi legale rappresentante pro tempore, dei componenti il Consiglio Direttivo, Alessandro Cosimi, Giorgio Del Ghingaro, Roberto Peria, Alessandro Volpi, Alessandro Tambellini, Angelo Andrea Zubbiani , e del Direttore Franco Borchi, a dare seguito alla proposta di revisione del Piano straordinario e quindi invitano l’Autorità medesima a sospendere la procedura di gara per l'individuazione del socio privato di Reti Ambiente, ponendo in discussione all'assemblea dei soci un documento di revoca delle decisioni prese fino ad ora, finalizzato alla redazione di un piano che sia conforme alla normativa vigente e alle aspettative dei cittadini e dei Comuni che possa essere realizzato da un gestore interamente pubblico,

per i seguenti motivi:................

PER LEGGERE TUTTO IL DOC VAI AL LINK: https://docs.google.com/file/d/0B5uPVnFGS9xwTUVUd2NsZ2k3WFk/edit?usp=sharing
--------------------------------------------