VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

lunedì 28 gennaio 2013

Greve a rifiuti zero, noi con l'inceneritore mentre l'UE li vuole mettere al bando!


  IL COMUNE DI GREVE IN CHIANTI ADERISCE A RIFIUTI ZERO E CONFERISCE A PAUL CONNETT E A ROSSANO ERCOLINI LA CITTADINANZA ONORARIA. INTANTO L’EUROPA A MEDIO TERMINE ANNUNCIA LA MESSA AL BANDO DI INCENERITORI E DISCARICHE



All’unanimità il 25 gennaio il consiglio comunale di Greve in Chianti ha aderito alla strategia rifiuti zero ribadendo il suo secco no all’incenerimento (a partire da quello previsto a Testi) e al piano interprovinciale dell’area Firenze Prato Pistoia. Cosi’ questo comune, per primo nella provincia di Firenze a fare questo passo, porta a 118 i comuni italiani impegnati a perseguire lo Zero Waste entro il 2020. Ma è successo di più: il consiglio comunale dopo una breve prolusione del Sindaco ALBERTO BENCISTA’ ha attribuito la cittadinanza onoraria a Paul Connett e a Rossano Ercolini dichiarandosi  già pronto ad attribuirla a CANDIDA BRADY e a GEREMY IRONS per il film TRASHED.

Mentre tutto ciò avveniva il commissario per l’ambiente europeo dichiarava che è in preparazione un atto impegnativo per gli stati membri dell’Unione relativo alla messa al bando a MEDIO TERMINE degli inceneritori e delle discariche per tutti quegli scarti che sono riciclabili e/o compostabili avviandosi di fatto verso l’assunzione di una strategia Zero Waste.

Si conferma cosi’ il percorso europeo intrapreso con la risoluzione del 20 aprile 2012 e LA SCONFESSIONE SEMPRE PIU’ COCENTE PER CHI IN ITALIA CONTINUA AD INSISTERE SUGLI INCENERITORI. Sapevamo che costoro erano fuori dalla sostenibilità ambientale e sanitaria ora ci chiediamo anche se fuori dall’Europa.


Fonte : http://ambientefuturo.org/