VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO
20 OTTOBRE a Molino del Piano: ore 19.00 Apericena a Km zero, a seguire parliamo di Economia Circalare e Rifiuti Zero con ROBERTO CAVALLO

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

lunedì 27 agosto 2012

CIAO MICHELANGIOLO. E come sempre ti firmavi: "Salute ce n'è bisogno!

Ci ha lasciato l'oncologo Michelangelo Bolognini, Medicina Democratica, noto a tutti gli ambientalisti livornesi ma anche italiani per aver contribuito alle lotte contro incenerimento dei rifiuti e rigassificatori.
E' stato anche qui in Valdisieve per la presentazione del Ricorso al Tar dell'aprile 2009 ( al piccolo Teatro di Rufina).
Oggi, lunedì 27 agosto, ALLE ORE 10,00  CI SARA' LA FUNZIONE RELIGIOSA   NELLA CHIESA DI SAN PAOLO,  ANGOLO CORSO SILVANO FEDI/VIA DEL CAN BIANCO, A POCHI METRI DALLA MISERICORDIA.
DOPO LA FUNZIONE RELIGIOSA ACCOMPAGNEREMO MICHELANGIOLO AL CAMPO SANTO DI  MEZZANA  ( PRATO).
Lo vogliamo ricordare con le parole di un amico Fabrizio Bertini, del Comitato Ambientale di Casale e di altri, che così scrivono nel gruppo del Coordinamento dei Comitati Ato Toscana Centro:
Michelangiolo ricordo la prima volta che l’ ho visto mentre, seduto tra il pubblico, si catapultava dalla sedia e lamentava che  nei due interventi su un possibile piano alternativo provinciale di gestione dei rifiuti, né io né rossano  ercolini avevamo dato  spazio alla salute.
Molte volte, negli anni, gli ho detto che non era poi così vero, che addirittura c’era una parte salute-ambiente. Macché. Ma allora eravamo  già diventati amici e potevamo parlare e incazzarci reciprocamente di tutto. Come è  inevitabile e giusto che accada. Se si è veri, come  è Michelangiolo.
Quella sera eravamo a Lucca, a metà dei novanta, e lui aveva visto su Il Manifesto l’ iniziativa e, ce lo disse alla fine del suo puntuale  ragionamento sulle nocività  dell’ incenerimento,  voleva mettere  la sua competenza  di medico  igienista  che lavorava all’ Asl di Pistoia a disposizione del Coordinamento dei comitati liguri e toscani. E da quella sera, di tutto il  vasto e articolato movimento  no incenerimento in questi lunghissimi anni. Fino ad oggi.
Tutto quello che ci ha regalato  Michelangiolo in informazione, competenza, caparbietà e  provocazione  culturale volutamente non politicamente corretta in modo da penetrare   più a  fondo  nella mente e nel cuore di tutte/i noi, è troppo noto per dirne qui.
Michelangiolo me lo rivedo  le volte che si cenava insieme o quando veniva a trovarmi, inaspettato, allo studio; quando insieme abbiamo progettato  e costruito la piccola casa del suo futuro – insieme si fa per dire, che Michelangiolo sapeva e voleva fare quasi tutto da solo, sempre aperto però al confronto e alla riflessione -  con i suoi  ti spiego, vieni ti fo vedere cosa ho fatto, ma hai letto…..
Davvero un regalo come capita, raramente, di ricevere durante una vita. Un regalo difficile da aprire, complicato da interpretare. Ma, altrimenti, in cosa consisterebbe  la partecipazione reale, la coevoluzione e la fatica di costruire  insieme un progetto diverso ? Di vita, politico, produttivo di senso.
Un regalo non banale e quindi più bello da apprezzare o ora da ricordare. Un  regalo fondamentale per  il nostro agire.
L’ ultima volta che ho visto Michelangiolo, all’ ospedale di Cisanello dopo l’ operazione,  era tutto contento per aver deciso il giorno prima, insieme a Patrizia, Gianni e Adriana, di passare la convalescenza a villa Pacinotti, sulle colline di Pistoia. E scherzando gli ho detto : chissà che combinerete insieme !
Penso invece  a quanto mancherà nel profondo del cuore e della mente  a sua figlia  Francesca e al grandissimo amore della sua vita, Adriana
Ciao Michelangiolo,  che ti sia sereno  questo nuovo viaggio. So di sicuro che non avrai problemi.
fabrizio
Ho appreso oggi della morte di Michelangelo Bolognini e sono rimasto sconvolto oltrechè sorpreso della sua scomparsa. Non sapevo che stava da qualche tempo lottando con un tumore al pancreas e che per questo era stato operato all'Ospedale di Cisanello a Pisa. Un'emorragia conseguente all'intervento ne ha causato la morte.
E' una grande perdita per tutti noi che abbiamo a cuore la salute nella Piana. Ne aveva fatto la sua ragione di vita, lui era convinto che la nostra salute dipendesse fortemente dalla qualità dell'aria che respiriamo. Era stato il primo a venire a Casale a parlarci dei danni provocati dagli inceneritori, era sempre stato in prima linea quando si parlava di inquinamento e di nocività ambientale. Anche nel suo ruolo di medico igienista alla privincia di Pistoia si è mostrato scrupoloso difensore dell'ambiente e del diritto alla salute dei cittadini. Conosciamo tutti il  grande contributo che ha dato alle lotte contro l'inceneritore di Montale, ma il suo impegno si è allargato anche ad altre situazioni critiche in Toscana ed anche fuori della nostra regione.
Si è sempre mostrato disponibile a mettere a disposizione di tutti le sue  grandi conoscenze nel campo delle nocività ambientali e delle patologie conseguenti.  Non si è mai rifiutato di esporsi in prima persona anche nelle occasioni in cui si trattava di andare contro il proprio datore di lavoro (Provincia di Pistoia).
Con Michelangelo abbiamo perduto un integerrimo difensore dei beni comuni che oggi rappresentano il primo obiettivo delle lobbies di ogni tipo, delle quali la nostra classe dirigente è letteralmente succube.
Con Michelangelo abbiamo perduto un abile e raffinato commentatore di tutti i fatti che avevano per oggetto la Piana. In ogni occasione ho sempre avuto modo di apprezzare i suoi interventi in rete. Le sue mail erano sempre incisive, informate e capaci di scatenare delle discussioni fra i rappresentanti dei comitati.
Voglio anche fare le più sentite condoglianze ad Adriana che gli è stata sempre vicino, da parte mia e da parte di tutto il Comitato Ambientale di Casale.
Informo che la salma è esposta alla Misericordia di Pistoia in Via Can Bianco, i funerali ci saranno domani alle ore 10.
Ciao Michelangelo!
Sergio Benvenuti
COMITATO AMBIENTALE DI CASALE

Salute, Michelangiolo!

Ci siamo sentiti poco tempo fa, discreto e presente come sempre; mi avevi scritto:
La salute per Ivan Illic, pensatore critico della medicalizzazione nei "favolosi" anni '70 del secolo scorso, era ... "semplicemente una parola del linguaggio quotidiano che designa l'intensità con cui gli individui riescono a tenere testa ai loro stati interni ed alle condizioni ambientali"... mentre per quanto riguarda "un popolo", la salute dipende ..."dal modo in cui le azioni politiche condizionano l'ambiente e creano quelle circostanze che favoriscono in tutti, e specialmente nei più deboli, la fiducia in se stessi, l'autonomia e la dignità".
Non avevi paura di essere te stesso, anche se ti è costato troppo scegliere di stare dalla parte giusta.
Hai vissuto la tua vita e professione come una “missione”, diventata naturalmente scelta di campo.
Stai vicino ad Adriana, e a noi.

“Salute, ce n’è bisogno”
Adri
Pubblichiamo anche alcuni saluti di ricordo tratti da
http://sosgeotermia.noblogs.org

E’ morto questa notte, all’ospedale di Pisa, un caro compagno, toscano e polemico anche per temperamento, ma sempre lucido e intransigente nel combattere le nocività evitabili, i cancrovalorizzatori, gli avvelenatori e i tanti “sinistri”, che quotidianamente tentano di mistificare i fatti.
Ci ha lasciato il medico igienista Michelangiolo Bolognini, che tanto ha dato alle Associazioni Ambientaliste e ai Comitati toscani e nazionali.
Ciao Michelangelo, ci mancherà la sfida del tuo sguardo irriverente, la provocazione delle tue posizioni, la tenacia del tuo impegno. Terremo cari i tuoi insegnamenti e il tuo esempio nelle lotta che continueremo a portare avanti perché la salute sia in tutto il mondo un diritto primario.

Roberto Barocci


Sembra che la sorte si accanisca contro chi più si batte contro i responsabili della distruzione dell’ambiente naturale. Avevamo perso Giuseppe Diemidio e ora Michelangiolo Bolognini che tanto si era adoperato in favore dell’Amiata. L’avevo incontrato alla riunione redazionale de Il Ponte cui collaborava con articoli pregnanti e infiammati di una passione civile e ambientale dai toni drammatici. Ora si capisce il suo dramma: lasciare troppo presto questo mondo disgraziato. Ci salutammo di fretta, aveva l’ansia di correre altrove, a riunioni dove sentiva che era necessaria la sua presenza. Ora le sue corse affannate, il suo impegno, la sua promessa di ritornare da noi, tutto è finito. Ma non è finito. La battaglia che conduciamo ‘ha un cuore antico’, siamo pochi, pressochè inascoltati ma oggi abbiamo la coscienza più che mai che la nostra lotta più che necessaria è indispensabile. Noi siamo chiamati a corrispondere alle attese degli innocenti, i bambini che nulla sanno di ‘volano di sviluppo’, i bambini, le piante, l’ambiente tutto.
Ciao Michelangiolo, abbiamo raccolto il testimone tuo e continuiamo la staffetta.

Carlo Carlucci


ISDE Italia
Nella notte tra Venerdì e Sabato scorso è venuto a mancare Michelangiolo Bolognini, Segretario della Sezione ISDE di Pistoia, già referente per molti anni. Era stato operato un mese fa per un CA del pancreas.
A ISDE mancherà il tuo contributo particolamente qualificato.
"Uomo e medico responsabile e giusto ha per anni denunciato le falsità, le ipocrisie, la corruzione che dominano un Sistema che ci sta avvelenando, lentamente, tutti".
Ciao Michelangelo!

L'Associazione Medici per l'Ambiente - ISDE Italia
 
 
Gli amici dell' ISDE Sardegna che hanno avuto modo di apprezzare la tua ruvida lucidità nel denunciare i misfatti contro l'ambiente,contro la salute e la vita degli uomini, manterranno vivo il tuo ricordo in tutte le battaglie  a difesa del diritto delle prossime generazioni ad un mondo vivibile. Ci mancherà il tuo sarcasmo, la tua capacità di denudare il re e i suoi cortigiani, la tua bontà e generosità verso i più deboli, la tua inesauribile ricerca di verità e giustizia. Adiosu Michelangiolo e chi  sa terra ti siat lebia.

Michelangiolo Bolognini era il coordinatore del Gruppo Operativo Attività Produttive, la struttura interdisciplinare del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Pistoia, che costituisce l’interfaccia fra l’azienda e le Amministrazioni Comunali e i Suap.
Ricoverato qualche tempo fa a Pisa per un delicato e lungo intervento chirurgico, il dottor Bolognini stava iniziando la convalescenza e la ripresa, quando, per cause attribuibili a una imprevista emorragia, è improvvisamente deceduto.




foto e alcuni ricordi tratti dal blog AmbienteParma al link:   http://ambienteparma.blogspot.it/2012/08/la-scomparsa-di-michelangiolo-bolognini.html