VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO
17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO.

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

venerdì 23 marzo 2012

830.000 metri cubi di possibili rifiuti scavati per la Stazione Foster che non sappiamo dove stanno andando a finire

Comunicato stampa
Cantieri TAV, De Zordo e Grassi : “830.000 metri cubi di possibili rifiuti scavati per la Stazione Foster che non sappiamo dove stanno andando a finire”. 
“Nel Piano Ambientale di Cantierizzazione che l’Assessore Mattei ha spesso citato in risposta alle nostre interrogazioni con cui chiedevamo dove erano diretti e cosa trasportavano di preciso i camion che in gran numero stanno uscendo dal cantiere del Lippi, – affermano i Consiglieri comunali Ornella De Zordo e Tommaso Grassi - non sono affatto individuati i siti finali di destinazione: si tratterebbe di 830.000 metri cubi di possibili rifiuti scavati nel cantiere della Stazione Foster che non sappiamo dove stanno andando a finire”.
“In mancanza di qualunque dato certo ottenuto finora, abbiamo chiesto all’Osservatorio Ambientale, all’Ufficio Nodo del Comune e ad RFI di consegnarci una copia dei dati relativi al quadro giornaliero delle partenze dei camion in uscita dal cantiere della stazione Foster e la documentazione riguardante la caratterizzazione chimica delle terre e rocce stoccate prevista dal Piano di campionamento. ”
“Aggiungiamo che le prescrizioni del Nucleo per la Valutazione di Impatto Ambientale della Regione Toscana e del Ministero dell’Ambiente espresse nella procedura di VIA, affermano in particolare per il cantiere degli ex-Macelli che si individuino ‘accorgimenti che consentano di escludere, o di ridurre al minimo, l’utilizzazione della viabilità pubblica per il trasporto del materiale di cantiere’ : i lavori stanno dunque procedendo in base a un PAC che autorizza procedure in contrasto con le prescrizioni date da Regione e Ministero?”.