VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO
17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO.

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

mercoledì 22 febbraio 2017

Ivan Cicconi ci lascia una grande opera

di Paolo Berdini

Accumulava conoscenze ed esperienzeIvan Cicconi. Ma non erano finalizzate ad aumentare le sue possibilità lavorative o per costruire relazioni. Al contrario Ivan si impadroniva dei meccanismi più reconditi e apparentemente incomprensibili del sistema degli appalti pubblici in Italia e lo dipanava a favore di tutti. Di tutti coloro che non avevano avuto come lui la fortuna di studiare. Era insomma un grande intellettuale divulgatore di idee che aumentavano il livello delle coscienze, che aiutavano a comprendere i meccanismi con cui il paese corrotto degli anni ’90 ha spolpato l’Italia.

L’esperienza che cambia la vita del bravo ingegnere avviene infatti negli anni ’90 quando solo poche persone riescono a comprendere la logica mostruosa delle grandi opere e in particolare della realizzazione dell’alta velocità ferroviaria. Ivan si butta fino in fondo nella mischia, studia con sistematicità le procedure, gli affidamenti, le scorciatoie e infine denuncia il gigantesco buco nel bilancio dello Stato creato dalla scelta scellerata di affidare appalti miliardari senza trasparenza.

Un titolo per tutti. Nel 1998 pubblica La storia del futuro di tangentopoli, un libro fondamentale per comprendere in anticipo la spirale che si sarebbe aperta nel paese. Ma proprio in quegli anni la politica abbandona per bassi interessi economici e imprenditoriali – denunciati alla perfezione da Ivan – le battaglie sui principi che devono regolare lo stato di diritto. Cicconi, e tanti altri come lui, rimangono orfani della sinistra che sapeva denunciare malefatte e costruire alternative.

Ma la solitudine fu passeggera. Dopo una breve parentesi nel 2000 al ministero dei Lavori pubblici con il ministro Nerio Nesi, inizia la fase del rapporto profondo con i tanti comitati di cittadini che lo chiamavano per denunciare misfatti ma soprattutto per avere da lui la spiegazione strutturale che aveva generato quelle mostruosità. Dalla Val di Susa, allo scempio della Quadrilatero che interessava le sue amate Marche, dalla Firenze del tunnel ferroviario inutile, alla follia del Mose, Ivan sarà il punto di riferimento per centinaia di luoghi e migliaia di cittadini. Fino all’altro saggio fondamentale per comprendere l’Italia di oggi, quel Libro nero dell’alta velocità pubblicato nel 2011. Ed è questa l’eredità più bella di un uomo generoso che ha incontrato e amato l’Italia migliore fornendo strumenti per le lotte.
Una vita spesa bene quella di Ivan Cicconi.


fonte articolo: il manifesto https://ilmanifesto.it/la-grande-opera-di-ivan-cicconi/
.............................
Ivan Cecconi sul bidone delle società partecipate (ma partecipate da chi?)
VEDI VIDEO SU: https://www.youtube.com/watch? v=85u8M0iH_ek (durata: 1 ora e 53 minuti)


Ivan Cicconi sul project financing
VEDI VIDEO SU:
https://www.youtube.com/watch? v=yiUxQQZESIY (durata: 22 minuti)

https://www.youtube.com/watch? v=_SlUewTbIv4 (durata: 7 minuti)


https://www.youtube.com/watch? v=NRjEwZISp5g (durata: 7 minuti)


Ing. Ivan Cicconi - Appalti Pubblici
VEDI VIDEO SU:
https://www.youtube.com/watch? v=MaAA6lCYwBw (durata: 1 ora e 9 minuti)

https://www.youtube.com/watch? v=Zt0KQdtKFgA (durata: 54 minuti)



Gli enormi costi delle grandi opere in ItaliaIvan Cicconi a Rovereto il 12.6.2014

VEDI VIDEO SU: https://www.youtube.com/watch? v=mm3KN52_zd4 (durata: 68 minuti)



Ivan Cicconi su Mafia, politica e appalti

VEDI VIDEO SU: https://www.youtube.com/watch? v=1Jt8HZ22MMk (durata: 63 minuti)



Il libro nero dell'alta velocità di Ivan Cicconi

VEDI VIDEO SU: https://www.youtube.com/watch? v=g0Z9zFmA404 (durata: 2 ore e 37 minuti)



LA TRUFFA DELLA TAV E DEBITO PUBBLICO "il libro nero della TAV"
VEDI VIDEO SU:

https://www.youtube.com/watch? v=BhJ0lhij7mE (durata: 66 minuti)


https://www.youtube.com/watch? v=RFnvRgmmtkc (durata: 38 minuti)



IL LIBRO NERO DELL'ALTA VELOCITA'
LEGGI ( O SCARICA):
QUIU: http://www.ilfattoquotidiano. it/2011/09/11/il-libro-nero- dellalta-velocitain-anteprima- su-ilfattoquotidiano-it/ 156781/

fonte: