VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO
20 OTTOBRE a Molino del Piano: ore 19.00 Apericena a Km zero, a seguire parliamo di Economia Circalare e Rifiuti Zero con ROBERTO CAVALLO

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

giovedì 10 novembre 2016

IL PORTA A PORTA CHE FA BENE A TE E ALL'AMBIENTE!

Riportiamo sotto un articolo di ROBERTO BAROCCI DEL FORUM AMBIENTALISTA DI GROSSETO riguardo le vicende degli utlimi arresti per la gara d'appalto TRUCCATA per il gestore unico dei rifiuti in ATO SUD.
Le sue riflessioni fanno emergere un quadro di politiche di gestione dei rifiuti che in effetti non pensa alla cosa migliore per i cittadini in termini sia di costi che di salute (se si pensa che in genere gli impianti più "gettonati" sono quasi sempre - chissà perchè- inceneritori e che quindi con le loro emissioni vanno a peggiorare certamente i livelli degli inquinanti nelle aree di ricaduta), ma pare che il loro pensiero possa essere effettivamente quello di compiacere qualcuno (o qualche ditta).
Il connubio inevitabile che ne esce è proprio quello tra di chi possiede gli impianti e chi li gestisce:
da una parte i comuni sede di impianto (che in ATO contano di più) e che possono avvantaggiarsi dei contributi annuali del disagio ambientale (o compensazioni); dall'altra le aziende che gestiscono gli impianti e che in genere, avendo al loro interno anche un privato, da questi impianti traggono dei profitti (che poi questi ricadano sulle spalle dei cittadini, a quanto pare, poco importa) .....e senza "carburante" da bruciare, gli inceneritori non servirebbero!

Interessante anche il fatto che fare una RACCOLTA DIFFERENZIATA con percentuali molto alte, possa in qualche modo danneggiare sia gli uni che gli altri per ovvi motivi: si toglierebbe di fatto il materiale da bruciare o da gettare in discarica!
Invece, lo ribadiamo, un' alta percentuale di RD, a cui si arriva facilmente soprattutto con il metodo di raccolta PORTA A PORTA, che ha la peculiarità anche di portare livelli di QUALITA' molto alta rispetto alle frazioni estranee (si veda per esempio il problema su Pontassieve che ha dovuto recentemente ridurre le bocche delle campane del multimateriale proprio per questo motivo), ridurrebbe sicuramente sia i RIFIUTI RESIDUI da trattare ulteriormente in altri impianti (costi che non sarebbero quindi più dovuti) che quelli eventualmente da depositare in discarica (con ulteriori risparmi visto che i prezzi di conferimento agli impianti sono anche aumentati).

Si veda l'esempio a noi vicino di RUFINA che nel primo trimestre del 2016 raggiunge il 94% di RD (ma ci sono diversi altri comuni anche nelle province di Firenze-Prato-Pistoia sia serviti da Quadrifoglio che da Publiambiente).
A Rufina infatti è attivo su tutto il territorio il metodo di raccolta Porta a Porta (e da quest'anno si è passati anche alla tariffa puntuale, come a Londa). 

IL PORTA A PORTA CHE FA BENE A TE E ALL'AMBIENTE!

----------------------------------------------

Da anni denunciavamo gli "inspiegabili errori", commessi dai livelli tecnici e professionali, che per l'ATO SUD toscano (provincie di GR,SI,AR) assecondavano le scelte politiche del PD toscano in tema di rifiuti e che hanno portato la Raccolta Differenziata a Grosseto al 30%...: arrestati.

Salute,
Roberto Barocci,
Forum Ambientalista Grosseto