VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO
20 OTTOBRE a Molino del Piano: ore 19.00 Apericena a Km zero, a seguire parliamo di Economia Circalare e Rifiuti Zero con ROBERTO CAVALLO

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

giovedì 18 dicembre 2014

DOPO LO SCHIFO DI ROMA, UNA BUONA NOTIZIA SUL FRONTE RIFIUTI: APPROVATA LA DELIBERA ROMA verso RIFIUTI ZERO


COMUNICATO DEL 16 DICEMBRE 2014

ROMACAPITALE APPROVA LA DELIBERA RIFIUTI ZERO !!!

Comunichiamo che oggi alle 12 l’Assemblea Capitolina ha approvato a maggioranza la delibera “Roma verso Rifiuti Zero”, una delibera che ha visto attuato in anteprima un 
percorso di condivisione in un tavolo tecnico tra la delegazione di RomaCapitale e la delegazione guidata da Zero Waste Lazio partendo dalla proposta di iniziativa popolare di cui avevamo predisposto il testo e l’allegato tecnico di linee guida poi supportato nella raccolta firme dal comitato promotore Diamocidafare.

Il testo uscito dal tavolo tecnico ha salvaguardato l’intero percorso e lo spirito della proposta di iniziativa popolare originaria, pur adeguandola nelle prescrizioni normative e certificandone l’ammissibilità e la fattibilità di un programma-quadro che definisce gli obiettivi,  le azioni da avviare, le tecnologie ammissibili e le correlate infrastrutture necessarie a raggiungere l’obiettivo finale entro il 2020 per ridare a RomaCapitale il ruolo europeo che le compete. Un obiettivo che ha visto il primo successo di una attività condotta da Zero Waste Lazio e da tutte le associazioni aderenti e che hanno condiviso con noi il lavoro di tre anni di pressing istituzionale, di divulgazione cittadina, di formazione tecnologica in tutti i Municipi di Roma e nel resto del territorio laziale.
Sottolineiamo che sin dal 2011 avevamo identificato l’obiettivo di riconvertire ROMA per azzerare il criminale ciclo dei rifiuti di tutto il Lazio, gestito da trenta anni da una lobby affaristica che ora è stata marginalizzata, e di puntare all’eliminazione di inceneritori, mega- discariche ed in genere alla combustione dei rifiuti attraverso l’implementazione di una vera alternativa di sistema che puntasse alla Riduzione-Riuso-Riciclo-Recupero a freddo di materia.

Il pres.te Ass.ne Zero Waste Lazio 
Massimo Piras 

PS. A complemento di informazione la delibera è stata votata dall'intera maggioranza consiliare (PD-SEL-ListaCivicaMarino) con l'astensione del M5S e della Lista Marchini x Roma e con il voto contrario di NCD ed altri.
------------------------------

Zero Waste Italy si esprime in merito alla Delibera Rifiuti Zero del Comune di Roma

Nel merito della Delibera, però rimangono anche delle incognite che verranno valutate attentamente nella ISTRUTTORIA che verrà seguita dall’apposito COMITATO DI GARANZIA NAZIONALE che vigila sulla coerenza dei COMUNI RIFIUTI ZERO (presieduto da Paul Connett e coordinato da Rossano Ercolini) e sulla coerenza e credibilità dell’atto prima di procedere all’inserimento del comune di ROMA nella lista italiana ed internazionale dei comuni Zero Waste.