VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO
17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO.

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

lunedì 10 febbraio 2014

INCENERITORE VALDISIEVE: Un dietro front o strategia politica?

Si tratta di un dietro front o solo di parole pre-elettorali? 
Scusateci, ma a noi il dubbio ci rimane. E dall'articolo (vedere parte in giallo) si evince che per ora è tutto come prima: cioè con le autorizzazioni e con l'impianto previsto dai Piani.
Quindi occorre vigilare in attesa di leggere i documenti di ATO Toscana Centro che il 7 Febbraio scorso ha approvato il Piano di Ambito sui rifiuti. 
Piano che i sindaci della Valdisieve non hanno votato (almeno così pare leggendo un articolo di Repubblica di questi giorni). Chiedono lo stralcio dell'inceneritore di Selvapiana con la motivazione che è troppo grande rispetto alle esigenze di zona (60.000 t/a, invece delle 46.000 t/a garantite da Ato Toscana Centro) e troppo oneroso il conferimento rispetto a Scarlino, 240 euro/tonnellata contro 90 euro/tonnellata.


Altri Articoli sull'approvazione del Piano d'Ambito: