VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO
20 OTTOBRE a Molino del Piano: ore 19.00 Apericena a Km zero, a seguire parliamo di Economia Circalare e Rifiuti Zero con ROBERTO CAVALLO

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

mercoledì 4 dicembre 2013

IN EUROPA PIU’ INCENERITORI CHE RIFIUTI

Uno studio (Incineration overcapacity and waste shipping in Europe: the end of the proximity principle?) rivela che gli inceneritori già operanti in alcuni Stati membri dell'UE hanno la capacità di bruciare più del rifiuti non riciclabili generati. Tuttavia, in molti stanno spingendo per espandere ulteriormente la capacità di incenerimento.
La denuncia è contenuta in un report di Gaia (Global Alliance for Incinerator Alternatives).
Lo studio rileva che:
• Germania, Svezia, Danimarca, Paesi Bassi e Regno Unito hanno già la capacità di incenerimento superiore alle loro esigenze.
• Il risultato è che arrivano rifiuti da altri Paesi e questo va contro il principio di prossimità, oltre che causare la produzione di emissioni di CO2 assolutamente non indispensabile.
• Nonostante si bruci già il 22% dei rifiuti dell'UE, l'industria prevede di aumentare la capacità europea di incenerimento, pregiudicando gli obiettivi fissati nella direttiva quadro sui rifiuti (direttiva quadro 2008/98/CE) e la tabella di marcia per l'Europa una risorsa efficiente, che sostengono l'ordine di priorità della prevenzione dei rifiuti, il riutilizzo e il riciclaggio. (2)

Qui potete trovare lo studio
http://www.no-burn.org/downloads/Incineration%20overcapacity%20and%20waste%20shipping%20in%20Europe%20the%20end%20of%20the%20proximity%20principle%20-January%202013-1.pdf