VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

venerdì 14 giugno 2013

da SIEVENOTIZIE: Pelago, Rifondazione chiede al Comune di uscire da Aer Impianti. “Il suo scopo è venuto meno”

Su sievenotizie.it è stato pubblicato un articolo interessante sulla mozione presentata da Rifondazione che riguarda l'uscita del comune di Pelago da AER IMpianti SRL (la società nata nel 2009 proprio per portare avanti la costruzione dell'impianto di incenerimento di Selvapiana.

Si legge: 
" Redazione
PELAGO – Nell’ultimo Consiglio Comunale di Pelago Bernardo Fallani, Consigliere di Rifondazione Comunista, ha chiesto di sciogliere Aer Impianti Srl, società nata nel 2009 con lo scopo di realizzare l’inceneritore di Selvapiana che, secondo lo stesso consigliere, oggi non ha più motivo di esistere visti i miglioramenti delle percentuali della raccolta differenziata e i ripensamenti accennati dal Presidente della Regione Toscana sull’impiantistica e sul piano regionale dei rifiuti.
“Nel 2009 si è creata una società per arrivare nel 2013 finalmente a dire, anche se non è ancora sancita nero su bianco da Enrico Rossi (Presidente della Regione Toscana, ndr), di non procedere sulla folle via dell’incenerimento dei rifiuti – ha detto Fallani – Per questo credo che sia opportuno sciogliere una cosa che non funziona visto che Aer Impianti è stata fatta per uno scopo che probabilmente verrà meno“.
Il consigliere ha chiesto al Consiglio di prendere atto di questo nuovo scenario ed ha chiesto di vendere le quote in possesso delComune di Pelago per destinarle ad altriscopi. “L’unica attività di Aer Impianti è stata dare ogni anno a  Presidente, ex Sindaco di Pelago, ed amministratori delegati circa 72 mila euro – sottolinea Fallani- visto che è probabile che l’Inceneritore non si farà, non manteniamo in piedi questo carrozzone, recuperiamo risorse vendendo le quote, tante o poche che siano, e mettiamole a vantaggio dei cittadini. Così daremo anche il segnale che ad un meccanismo di smaltimento di rifiuti di questo tipo non siamo interessati“.
Della stessa opinione la consigliera di Centrodestra Sandra Bartolini che, trovandosi in accordo l’esponente della parte politica antitetica, ha votato positivamente all’ordine del giorno che chiedeva lo scioglimento di Aer Impianti."..............................
L'articolo continua anche con una risposta del Sindaco Zucchini.