VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO

17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO
17 DICEMBRE A MOLINO DEL PIANO: MERCATINO DISCO SOUPE E TANTO ALTRO.

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

lunedì 15 aprile 2013

Romanelli: COMUNICATO STAMPA, 15 APRILE 2013

Manifestazione contro l’inceneritore di Selvapiana. Romanelli e Grassi (SEL). “Grande partecipazione, dai cittadini legittime preoccupazioni e proposte serie per un’alternativa”

“Sabato scorso 13 Aprile abbiamo partecipato con grande soddisfazione a una grande e pacifica manifestazione di cittadini che hanno colorato d’idee e proposte le strade di Pontassieve” – dichiarano il Consigliere Regionale Mauro Romanelli e il Consigliere Comunale di Firenze Tommaso Grassi.

“Durante la giornata non sono state espresse solo preoccupazioni per il progetto di Selvapiana, comunque più che legittime, e per i suoi problemi tecnici e sanitari legati all'insistenza in un'area ad alto rischio idraulico, ma anche grande consapevolezza sul tema più generale del ciclo dei rifiuti e una serie di proposte ecologicamente e tecnologicamente avanzate”.

“La strada verso rifiuti zero non è una scusa di chi non vuole impianti vicino a casa, ma un percorso, ormai irreversibile: il 24 maggio 2012 il Parlamento Europeo in seduta plenaria ha votato in favore di un’importantissima risoluzione che riafferma, tra l’altro, la necessità di portare il rifiuto residuo verso lo zero e porre termine entro il 2020 all’incenerimento di ciò che può essere compostato, riciclato o recuperato”.

“Che senso ha quindi continuare, come purtroppo stiamo facendo in Toscana, con un’obsoleta scelta d’inceneritori in tutte le province, anche più di uno per provincia?”. “A livello di resa economica, occupazionale, energetica, così come di difesa dell’ambiente e della salute, non si può far altro che passare a una gestione virtuosa delle materie prime seconde (ovvero i rifiuti), togliendo i privati e la vecchia politica dalle società di gestione, e rilanciando un controllo pubblico e trasparente con il coinvolgimento delle comunità locali”. 

“Come SEL ci batteremo per questo, anche nei prossimi passaggi in Consiglio Regionale, per un futuro sostenibile e per un rilancio di una Sinistra aperta all’innovazione e vicina ai cittadini”- concludono Romanelli e Grassi.