VALORIZZARE DIFENDERE SALVAGUARDARE LA VAL DI SIEVE

L' Associazione Valdisieve persegue le finalità di tutelare l'ambiente, il paesaggio, la salute, i beni culturali, il corretto assetto urbanistico, la qualità della vita e la preservazione dei luoghi da ogni forma d'inquinamento, nell'ambito territoriale dei comuni della Valdisieve e limitrofi.

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO

Molino del Piano: INCONTRO CON ROBERTO CAVALLO
20 OTTOBRE a Molino del Piano: ore 19.00 Apericena a Km zero, a seguire parliamo di Economia Circalare e Rifiuti Zero con ROBERTO CAVALLO

da rifiuto a risorsa


EVENTI

http://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/V_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/E_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/N_MD_CLR.GIFhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/t_md_clr-3.gifhttp://www.megghy.com/immagini/GIF/alfabeti3/alfa_blu_bordo/i_md_clr-4.gif
TUTTI GLI EVENTI DELLE MAMME NO INCENERITORE E NON SOLO: QUI
vedi anche il loro profilo FB

20 Ottobre dalle ore 19.00:
APERICENA A KM ZERO
circolo ARCI la Torretta Molino del Piano, con ROBERTO CAVALLO

A SEGUIRE (ORE 21.00):
ECONOMIA CIRCOLARE E RIFIUTI ZERO, sempre con ROBERTO CAVALLO

************************

· NUOVA Petizione “Stop alla costruzione di nuovi inceneritori, Sì alla raccolta differenziata!”

CALENDARIO

lunedì 8 agosto 2011

APPELLO: Lettera aperta per i finanziamenti alla RICERCA orientati alla società e all'ambiente

Carissimi, a fine Giugno è stata stesa una PETIZIONE, firmata da 98 enti ed associazioni di 22 Paesi europei (tra cui anche ISDE Irlanda), rivolta al Presidente ed ai membri della Commissione Europea ed al Parlamento europeo (allegata).
In essa si segnalava come, in previsione del prossimo Quadro Europeo di finanziamento alla Ricerca, che porrà le basi strategiche per la distribuzione dei obiettivi e dei fondi pubblici destinati alla ricerca europea, sarà indispensabile porre attenzione alle reali necessità della società e dell’ambiente e non a quelle delle grandi imprese.
“I programmi di ricerca che abbiano come priorità il profitto e la conquista di quote di mercato – si legge nella petizione - non saranno in grado di rispondere alle sfide sociali e ambientali che l'Europa sta affrontando proprio perché queste sfide richiedono alternative alla forte crescita, ed ai modelli di sviluppo economico basati sull’alto profitto".
Ora la petizione è stata trasformata in una lettera aperta alle firme individuali di tutti i cittadini europei: la segnalo per una vostra firma e per una sua ulteriore diffusione.

http://sciencescitoyennes.org/open-letter-eu-research/

Un caro saluto e grazie

Roberto Romizi